Inspire me asap

Babbo Natale esiste

4 dicembre 2017

Che la magia abbia inizio!

“Mamma L. Mi ha detto che Babbo Natale non esiste e che sono i genitori a comprare i regali.”

P A N I C O.

Uno perché Babbo Natale esiste, e se mi sente non crede più in lui non mi recapita il Folletto che desidero da 12 anni di matrimonio, due perché ho anche una trenne molto sveglia da tenere a redini corte che potrebbe spifferare la falsa notizia a tutto l’asilo.

Ma, come sempre, andiam per ordine. Non vi annoierò lo giuro, anzi.
Tra le righe troverete link utili e segnalazioni di App natalizie, fantastiche.

Poche settimane fa, mentre negli Stati Uniti era già tutto una lucetta, tutto un addobbo natalizio (noi, belli come il sole, scesi dall’aereo, 33 gradi, primi di novembre, fiocchi rossi, alberi di Natale… alla fine io e IlMorselli abbiamo ceduto e ci siamo detti: “ok, Auguri.”) qui, oggi, in casa Morselli la casa è ancora ferma ad Halloween. Molto bene.

No lucette, no palle, no Bauli (lo voglio!) no Martini, no Party.

È stato un anno molto ricco, e continua ad essere un Novembre e Dicembre 2017 molto molto interessante, molto pieno per la tutta la famiglia Morselli: sono riuscita a fare una quantità di cose davvero splendide, tanti viaggi che allargano la mente e lo spirito, tanti corsi in Marketing Immobiliare ed home staging, due volte in sei mesi in Florida per collaborare con Big del panorama immobiliare internazionale, l’home staging a Tampa con Vanni Valente, allestimenti, feste, Convention e così via. Sono Contentissima.

E poi ancora: Tempesta ha iniziato l’asilo, Vento è già in terza, ha fatto goal a calcio (hhoooohooo!) a nuoto (a dorso) sbatte ancora la testa contro il muretto, ilMorselli non ha ancora chiesto il divorzio ed io mi sono divertita, sono cresciuta e ho cresciuto (sto crescendo) quei due splendidi essere umani che io e ilMorselli abbiamo follemente generato anni fa. Sono straContentissima.

Nonostante un velo di tristezza ci sia sempre poiché il mio microcane ci ha lasciato a causa di un terribile incidente, sono grata. Diciamo che le lacrime scendono ogni sera, quando non mi vede nessuno.

Ma torniamo alla magia: dicevo, Natale è il periodo più magico dell’anno e anche tra i più frenetici, vero? Tra casa, lavoro, famiglia regali e addobbi l’atmosfera natalizia potrebbe passare in secondo piano. Si potrebbe “non credere più”.

E allora vediamo come fare per restare un po’ bambini, per credere ancora, divertirci con le persone a noi più care e, visto che organizzarsi è sempre una buona idea ma non è sempre facile, vi segnalo delle app utilissime e una scheda da scaricare realizzata da me che spero vi aiuti a pianificare gli acquisti di Natale. La trovate qui. Ci piace? Spero di si!

Dicevamo: Babbo Natale esiste e vi spiego dove sta, cosa fa e come si fa a diventare elfo professionista. Dovrò mostrare a Vento su IPad che, oltre ai corsi che fa la mamma, ci sono anche questi, per diventare Elfi Professionisti, così si toglierà dalla testa quella stupidaggine dei “genitori che fanno i regali ”. Perbacco!

Mamme, papà leggete qui! SalvaNatale pronto per l’uso.

Per una gita fuori porta, per respirare e annusare ancora il profumo del Natale tra candele accesse e abeti addobbati a festa, ecco qualche viaggio rigorosamente natalizio dedicato ai Mercatini di Natale e non solo. Pronti?

Luci, colori, profumi, che ti guidano attraverso tante bancarelle di legno. Di questo abbiamo bisogno.

Ogni addobbo è li’, da quelli luccicanti al legno intagliato, passando per preziosi vetri dipinti. Non mancano i presepi, gli elfi, Babbo Natale e gli animali del bosco.

Profumano tutti cavolo: di legno, di pino, di miele.

A Trento la tradizione segna più di vent’anni. Quello di Trento però non è l’unico mercatino.
A Levico Terme le bancarelle sono immerse come per magia nel parco secolare degli Asburgo fino al 6 gennaio, a Rovereto fino alla stessa data decorazioni e idee regalo sono per le vie del centro, in un mercatino che ospita una mostra di 50 presepi da tutto il mondo, da quelli in miniatura ai piu’ grandi. Mercatini anche a Pergine, Caldonazzo, Siror, Mazzolombardo, Cimego, Brentonico, senza elencarli tutti.

Ma in tutto ciò sorge una domanda, quella domanda: “Babbo Natale Esiste?” “Come può Babbo Natale consegnare i regali in una sola notte in tutto il mondo?” Mamme, ecco la risposta.

“Semplice, con l’aiuto degli elfi.” Ed è possibile seguire un corso per diventare Elfo Professionista.

I piccoli che vorranno essere assoldati da Santa Claus potranno farlo, davvero, con un corso, anche senza raggiungere il Polo Nord. Basterà presentarsi a Riva del Garda, dove ha aperto i battenti l‘Accademia degli elfi, con sede nella Casa di Babbo Natale, collocata nella suggestiva Rocca. Io come altezza potrei partecipare tranquillamente, sappiatelo.

Bellissimo vero? Io la trovo un’iniziativa carinissima. Qui il link per maggiori informazioni.

A questo punto non si può fare a meno delle App dedicate ai mercatini di Natale. Ho testato negli anni due App, che vi segnalo. Comode, pratiche, veloci. Eccole qui:

Mercatini-Natale

Delle app sui mercatini di Natale che vi elenco, questa è di gran lunga la migliore per completezza di informazioni e funzioni.
Mercatini-Natale è un’app gratuita, disponibile in italiano, tedesco ed inglese sia per iOS che per Android, che contiene le guide ai mercatini di Bolzano, Merano, Bressanone, Brunico e Vipiteno.

Il menù di navigazione è composto di cinque tab:

Mercatini, con un sotto-menù con descrizione del mercatino, elenco di ristoranti ed alloggi, indicazioni sui parcheggi, guida agli eventi, attrazioni turistiche in città, previsioni meteo e gallery fotografica
– Mappa, con pin sui luoghi di interesse per ognuna delle cinque città dei mercatini
– Gioco, un memory con disegni natalizi
Ricette, con 12 ricette natalizie locali
– Info, con informazioni generali sui mercatini in Alto Adige, la viabilità, i trasporti ed un video per entrare in atmosfera.

Natale Trento

Altra app ben fatta, che guida a tutti i più bei mercatini di Natale a Trento.
Oltre all’elenco delle bancarelle, con le informazioni su eventi, alloggi, storia, ecc…
Credere è importante. Le piccole cose, le tradizioni di famiglia e con gli amici sono importanti.
Credere al massimo, fino all’ultimo giorno disponile nella vita di un bambino è fondamentale per la sua crescita.

Io vedo Babbo Natale in mio suocero che da Settembre costruisce il presepe. Lo vedo nel signore anziano che ieri a messa si è alzato per dare spazio a sedere ad una giovane ragazza, trovo Babbo Natale nelle mie amiche di sempre che mi fanno i regali più buffi, fuori dalle righe ed inaspettati, sento Babbo Natale nella mia nonnina, che ha la magia nelle mani, che nonostante non veda da un occhio sta facendo le sciarpe di lana a Vento e Tempesta.

Babbo Natale esiste. Solo che spesso non ha la barba lunga e bianca, si mimetizza, si trasforma. Questa è la magia.

Vi abbraccio,
Francesca

You Might Also Like

4 Comments

  • Reply Serena 4 dicembre 2017 at 4:56

    È proprio vero, Babbo natale è in ognuno di noi, l’importante è non perdere la magia! Credo che il Natale serva a noi per fare quel carico di speranza ed energia positiva per poter partire col nuovo anno con più fiducia. È una magia chr si ripete ogni anno e che va custodita e tutelata. Ciao Francesca, mille auguri di buon Natale a te e a tutta la tua famiglia! (E a vento pervil suo conpleanno😉)

    • Reply Francesca Martinelli 4 dicembre 2017 at 7:30

      Grazie Serena, si una magia che va custodita e tutelata. Hai detto bene! Grazie per gli auguri, Vento ormai è un ometto!

  • Reply Stefania Strozzi 4 dicembre 2017 at 5:15

    Ohhh la vorrei tanto fare io la scuola per Elfi. Bellissimo post, mi sono divertita tanto a leggerti.. Menomale che hai smentito questa cosa che hanno raccontato a Vento, quasi quasi avevo preso paura anche io che babbo natale non esistesse. Riusciremo a vederci noi prima delle feste? Tra lavoro, nasi moccolosi e regali, io voglio credere che ce la faremo. Un grande abbraccio ❤️

    • Reply Francesca Martinelli 4 dicembre 2017 at 7:28

      Si, lo spero tanto! Sarebbe bellissimo con i bimbi Stefi! Proviamoci!

    Leave a Reply

    Optionally add an image (JPEG only)