Home Staging

Riordinare casa: 8 vantaggi del decluttering

12 Ottobre 2016

Hai la casa talmente piena di giornali, soprammobili, bomboniere, cosine, cosone e aggeggi vari che Piero Angela ti ha chiesto di girare una puntata de “L’universo di Quark“? Credi che questo post sul “riordinare casa: 8 vantaggi del decluttering” non faccia al caso tuo, vero? E invece proprio perché (oltre che a declinare gentilmente l’invito di Piero) credi non ti serva, ti invito a leggere questo articolo più di altri.

Hai il “Mondo di Quark”in casa e tu cosa fai? Non fai nulla.

Anzi peggio: rimandi. E le cose si accumulano. I giornali sono talmente tanti che Vanity Fair di Agosto 2009 ormai è nel tuo stato di famiglia!

Ora, non dico di partire subito da zero a mille echeggiando al minimalismo, ma iniziare ad approcciare una nuova forma mentis si, diamine! È ora! È l’ora del decluttering!

Innanzitutto, che cos’è il decluttering? Per “decluttering” si intende il liberarsi del superfluo, l’ottimizzare, il fare ordine, l’aderire ad uno stile di vita semplice. Uno stile di vita praticamente opposto a ciò a cui siamo abituati oggi, lo so. Ma i vantaggi del decluttering sono davvero tantissimi e una volta preso il via sarà per te un “mai più senza”, una di quelle cose che continuerai a fare e rifare anche senza accorgertene e che ti risparmierà tempo, soldi e fatica.

Come iniziare a usare il decluttering?
Non c’è una regola per avvicinarsi a questo “stile di vita”, io ho iniziato dall’armadio, poi dal bagno, poi sono passata in cucina e poi nella zona living… E le camere dei bimbi? No, dico, vogliamo parlare delle sorpresine degli ovetti Kinder o delle collezioni dell’edicola? (paura vera e brividi di freddo!) Farò dei post a parte, specifici per ogni locale della casa, ma per ora scegli una stanza e: PROVA!

Su Snapchat ogni giorno un nuovo video con tanti consigli e mille avventure! Snapchat: @thefrancimartin

Come si fa il decluttering? Prendi 3 scatoloni o sacchetti ed inizia a suddividere: eliminare, donare in beneficenza e vendere (proprio così). Elimini il superfluo, quello che non usi da tempo, quello che è vecchio o usurato. Stop.

Semplice, no?

Eh, ma tra il dire e il fare c’è di mezzo un mare (di roba!) e un mare di vantaggi. Allora se ancora non sei convinta ecco (alcuni) dei vantaggi del decluttering per riordinare casa:

 

1. Più soldi nel portafoglio: acquisterai meno cose, ne venderai altre (un mobile che non ti piace più?) e darai più valore a quelle che hai.
2. Meno Stress. Una casa minimalista è molto meno stressante.
3. Pulirai casa più in fretta, molto più in fretta.
4. Si possiedono cose di migliore qualità. Avere tanto non è meglio, meglio è meglio.
5. Più tempo per gli altri. (e magari per te stessa).
6. La casa è visivamente più bella. Il decluttering rende più bella la tua casa.
7. Troverai le cose più facilmente. (Toh! Chi si rivede!)
8. Ti semplifica LA VITA.

Penso che la casa sia più accogliente se resa più ariosa e luminosa. Questa leggerezza, questa elegante semplicità si rifletterà anche a tutte le altre aree della tua vita.
Per te cosa è importante quando decori casa? Quale elemento decorativo deve esserci assolutamente e cosa ritieni trascurabile?

Buon declutter a tutte,
💗Francesca

 

 

You Might Also Like

1 Comment

  • Reply Basi di Home Staging per decorare casa - Dear Francesca 13 Ottobre 2016 at 13:10

    […] ti può interessare anche “Riordinare casa : 8 vantaggi del decluttering” a breve sul blog, torna presto a […]

  • Leave a Reply

    Optionally add an image (JPEG only)